lunedì 7 marzo 2016

La Mimosa: simbolo della festa.Perchè la mimosa è...


La Mimosa: simbolo della festa


Perché la mimosa è il simbolo della festa della donna? E da dove nasce questa tradizione?
Sembra che la mimosa sia stata adottata come fiore simbolo della festa della donna dalle femministe italiane.
Era il 1946 quando l’U.D.I. (Unione donne italiane) stava preparando il primo “8 marzo” del dopoguerra.
Si cercava un fiore che potesse contraddistinguere e simboleggiare la giornata.
E furono le donne italiane a trovare nelle palline morbide e accese che costituiscono la profumata mimosa il simbolo della festa delle donne.
In più questi fiori avevano , e hanno, il gran vantaggio di fiorire proprio nel periodo della festa e di non essere troppo costosi.


Vuoi conservare al meglio la mimosa recisa?

La mimosa è un fiore molto delicato e purtroppo ha vita breve.
Basta però un piccolo trucco per allungare la vita a questo fiore così primaverile e profumato. Utilizzando un coltellino affilato, eliminate tutte le foglie rovinate e quelle che crescono in basso: queste infatti marciscono rapidamente a contatto con l'acqua del vaso. Riempite il vasetto con dell'acqua tiepida: fioriranno così i capolini non ancora aperti e diventeranno più soffici quelli già sbocciati. Inoltre tenere il vasetto lontano da ogni fonte
di calore (es. termosifoni) altrimenti l'aria secca peggiorerebbe l'aspetto della mimosa.

Vuoi far seccare i fiori?

Elimina del tutto le foglie dagli steli poi appendi il mazzolino a testa in giù in un locale asciutto, poco luminoso e con buon ricambio d' aria e lascialo così finché non è seccato. Utilizzalo in composizioni o semplicemente da solo.


Nessun commento: