venerdì 11 dicembre 2015

Il significato delle candele a Natale.A Natale e nel periodo che lo...


Il significato delle candele a Natale..A Natale e nel periodo che lo precede,l’accensione delle candele è una delle tradizioni più significative e forti.

Una delle simbologie più importanti a Natale è la candela. Questa rappresenta la luce, con più precisione la luce di Cristo. Dall’inizio dell’era cristiana, Gesù è stato sempre raffigurato con una candela, che di solito si accendeva durante la celebrazione ecclesiastica. Nell’antichità tutti i fedeli adottarono questa simbologia per la vigilia di Natale. Con precisione si accedeva un cero e si lasciava bruciare per tutta la notte della Vigilia, per poi riaccenderlo ogni notte durante tutto il periodo delle feste.

La candela che brucia simboleggia l’attesa e la celebrazione di Gesù. Questa tradizione si diffuse in seguito in tutta Europa ma con particolare attenzione in Germania. Una tipica usanza tedesca consisteva nel collocare la fiaccola di Natale sulla sommità di un palo di legno decorato con piante sempre verdi.

In seguito si è passato a disporre le candeline su una struttura a forma di piramide decorata con rami di fico o alloro. Poi tra il diciassettesimo e diciottesimo secolo le piramidi di legno furono sostituite dall’albero di Natale.

Oggi alle candele dell’albero sono subentrate le classiche luci natalizie. I lumi sono inoltre utilizzati in un “rito” molto a cuore a tutti i cristiani, la corona d’avvento.

La corona dell’avvento

La corona è formata da quattro candele di colore diverso poste su una base circolare fatta da una ghirlanda, la quale riconduce all’usanza tedesca del palo decorato con i sempre verde. Di solito la ghirlanda si pone sotto l’altare.

I ceri si accendono per ogni domenica d’avvento, segnando così le quattro settimane prima della nascita di Cristo. Le quattro candele prendono il nome di: Candela del Profeta, di Betlemme, dei Pastori e infine quella degli Angeli. Queste vanno accese il sabato sera o la domenica mattina dal prete, oppure nelle case private, dal bambino più piccolo della famiglia.

Il colore della prima, della seconda e della quarta candela è il viola, mentre per la terza è di colore rosa. Il viola indica la penitenza mentre il rosa simboleggia Gesù che diventa uomo.


La candela del profeta dichiara la speranza, ci ricorda che anni prima della venuta di cristo, i profeti avevano predetto l’avvenimento.
Quella di Betlemme ci ricorda la città in cui nacque Gesù, mentre la terza o chiamata anche dei pastori rappresenta la gioia, perché proprio i pastori furono i primi ad adorare il bambinello e a diffondere la notizia della sua nascita.
L’ultimo lume, quello degli angeli, è acceso per onorare appunto gli angeli i quali nella notte di Natale, portarono agli uomini la notizia tanto attesa.
Molto spesso in alcune corone dell’avvento c’è la presenza di un quinto moccolo, posto al centro della ghirlanda. Questa è di colore bianco e rappresenta Gesù luce del mondo, come detto nel vangelo di Giovanni.
Le corone fatte in casa spesso assumono un’estetica che differisce dalla classica. Troviamo candele rosse, arancioni o tutte bianche e fiori o frutta secca tra le foglie verdi.

Fonte:http://www.ideefesta.it/natale/decorazioni/il-significato-delle-candele-a-natale.html


Nessun commento: