giovedì 29 ottobre 2015

Castagnaccio con pinoli e uvetta.Raccogli la farina di...


 Castagnaccio con pinoli e uvetta


1 Raccogli la farina di castagne in una capiente ciotola; unisci un pizzico di sale, tre cucchiai di olio e, poco alla volta, tre decilitri circa di acqua tiepida, versandola al centro e mescolando man mano con una frusta; se necessario, unisci ancora un po' di acqua, quanto basta per ottenere una densa pastella. Continua a lavorarla in modo da eliminare tutti i grumi. Copri l'uvetta di acqua tiepida e lasciala ammorbidire per dieci minuti. Ritaglia un disco di carta da forno sufficiente a foderare una teglia di 24 centimetri di diametro; bagnalo, strizzalo e rivesti la teglia, quindi spennella il fondo e i bordi di olio.


2 Accendi il forno a 180 gradi. Versa il composto preparato nella teglia, distribuisci sopra i pinoli e l'uvetta scolata e asciugata, infine cospargi con gli aghi di rosmarino. Metti la teglia in forno e cuoci il castagnaccio per cinquanta minuti. 


Castagnaccio con pinoli e uvetta


Il Castagnaccio è un dolce antico di origine molto povera, tipico della cucina italiana. Viene preparato con la farina di castagne, e dunque principalmente nella stagione autunnale. Il Castagnaccio con pinoli e uvetta è consumato soprattutto in regioni come la Toscana, la Liguria e l'Emilia Romagna.



Fonte donnamoderna

Nessun commento: