giovedì 29 ottobre 2015

Autunno: è tempo di castagne!Se è vero che una...


Se è vero che una rondine non fa primavera, è invece sicuramente certo che una castagna fa autunno!

Non molti sanno che la castagna è un frutto conosciuto fin dai tempi antichi, di cui ne erano ghiotti Greci e Romani.

Coltura tipica delle colline e montagne avellinesi, oggi, è un prodotto estremamente versatile che può essere impiegato dall’antipasto al dolce; come dimenticarsi del buonissimo castagnaccio toscano, dei golosi marron glacè, o delle tradizionali caldarroste.

I primi freddi e le chiome dei boschi screziati di caldi colori accompagnano il dolce sapore di questi frutti, che oltre ad essere buoni, possiedono un elevato tasso di minerali e vitamine ed un elevato valore energetico.

Infatti l’alto tenore di amidi e zuccheri lo rendono un alimento molto nutritivo, praticamente proibito ai diabetici, ma, rispetto agli altri frutti con guscio, ha pochi grassi e per questo riceve le lodi della moderna dietologia grassofobica.

Inoltre i cosiddetti marroni vengono utilizzati anche come rimedio naturale contro il raffreddore.

Da non dimenticare i molti appuntamenti mondani con le sagre di paese dedicate alla castagna, come la Sagra della Castagna e del Tartufo di Bagnoli Irpino (AV), dove si potranno degustare prodotti tipici e piatti unici o partecipare al Trofeo Castagnella (castagna più grande) e Tartufello (tartufo più grande).

Altri prodotti tipicamente invernali sono, senza dubbio, il tartufo, celebrato durante la Fiera del Tartufo Bianco ad Alba, e i funghi porcini che accompagnano ricche ricette autunnali.

Famosissimi sono anche i marron glacè prodotti in tutta la regione del Piemonte, soprattutto a Cuneo, ottenuti attraverso una particolare lavorazione pasticcera della castagna. Il prodotto finito deve essere integro e candito fino al cuore.

Insolito, ma non inusuale in Piemonte, è trovare boschi recintati e con il terreno sotto gli alberi pulito e ordinato. Se siete capitati in un posto con queste caratteristiche, probabilmente si tratta di un castagneto privato, dove vengono coltivati marroni per la produzione industriale o privata.


Fonte:http://www.comunicangolo.com/2011/10/24/autunno-e-tempo-di-castagne/


Nessun commento: