lunedì 17 novembre 2014

La Leggenda della Stella di Natale


Stella di Natale


Stella di Natale Era la vigilia di Natale, in fondo alla cappella, Lola,
una piccola messicana, in lacrime pregava: "Per favore Dio mio, aiutami!
Come potrò dimostrare al bambino Gesù che lo amo? Non ho niente,
neanche un fiore da mettere a piedi del suo presepe"

D'un colpo apparve una bellissima luce e Lola vide apparire
accanto a lei il suo angelo custode "Gesù sa che lo ami, Lola,
lui sa quello che fai per gli altri. Raccogli solo qualche fiore sul bordo
della strada e portalo qui" disse l'angelo "Ma sono delle cattive erbe,
quelle che si trovano sul bordo della strada" rispose la bambina
"Non sono erbe cattive, sono solo piante che l'uomo non ha ancora
scoperto quello che Dio desidera farne" disse l'angelo con un sorriso
Lola uscì e qualche minuto più tardi entrò nella cappella con in braccio
un mazzo di verdure che depositò con rispetto davanti al presepe,
in mezzo ai fiori che gli altri abitanti del villaggio avevano portato.
Poco dopo nella cappella si senti un breve sussurro, le erbe cattive portate
da Lola si erano trasformate in bellissimi fiori rossi, rosso fuoco.
Da quel giorno le stelle di Natale in Messico sono chiamate
"Flores de la Noce Buena", fiori della Santa Notte. Nel 1825, Joël Poinsett,
ambasciatore Americano in Messico, riportò in America semi di stelle
di Natale e le fece conoscere in tutto il mondo.
La pianta che noi conosciamo con il nome di stella di Natale fu scoperta nel 1520
dagli Spagnoli di Cortés che, arrivati a Tenochtilan (l'odierna Città del Messico), capitale
degli Atzechi, si accorsero che le canoe che attraversavano la laguna trasportavano, oltre ai fiori e
ai frutti destinati a Muntezuma, anche la stella di Natale. Il nome azteco di questa pianta
è tlazóchitl che significa "fiore che appassisce" anche se gli aztechi la chiamavano cuetlaxóchitl perché per
loro simboleggiava il sangue dei sacrifici che gli indigeni offrivano al sole per rinnovare le sue forze.
Tuttavia non furono i conquistatori spagnoli a portarla in Europa, ma Joel Robert Poinsett
ambasciatore degli Stati Uniti in Messico dal 1825 al 1829. Poinsett vide per la prima questa pianta
quando viaggiò per Natale fino a Taxco e visitò la Chiesa di Santa Prisca, ornata appunto con
le stelle di Natale. Affascinato dalla sua estrema bellezza ne portò alcuni esemplari nella sua casa,
nel villaggio di Greenville, nella Carolina del Sud, per coltivarli nelle serre e per poi diffonderli
tra gli amici orticoltori e farla conoscere a molti giardini botanici degli Stati Uniti e dell'Europa.
Pertanto, negli Stati Uniti e negli altri paesi anglofoni, la Stella di Natale è conosciuta come Poinsettia
Pulcherrima, che in lingua latina significa bellissima, in suo onore e ricordo.
Furono i missionari spagnoli a battezzarla "Stella di Natale" perché la sua forma ricorda
quella di una stella ed il suo massimo splendore si ha nel periodo natalizio. La storia ci rivela
che dal secolo XIX, la stella di Natale è entrata a far parte, durante il periodo natalizio,
dell'ornamento dei templi cristiani europei e che la Basilica di San Pietro in Vaticano fu addobbata
per la prima volta con la stella di Natale la notte del 24 dicembre del 1899 suscitando l'ammirazione
di tutti i fedeli, per la sua esotica ed estrema bellezza. Da allora, nel nostro Paese,
la stella di Natale è stata legata al periodo natalizio.


Fonte:web


Nessun commento: