mercoledì 7 dicembre 2016

La leggenda della rosa di Natale


Racconta una leggenda europea che nella notte di Natale di tanti e tanti anni fa

una bambina, che viveva con i genitori in una casetta al limite del bosco, era seduta su

una pietra fuori della sua casa e piangeva con tanti singhiozzi e tante lacrime.


Una Fatina, che l'aveva sentita piangere, scese accanto alla bimba e le domandò perchè piangesse.

Magdeleine, questo era il nome della bambina, le disse che piangeva perchè avrebbe voluto fare

un regalo alla sua mamma che con lei era molto buona, ma erano poveri e non poteva comprare

niente da regalare ed era ancora troppo piccola per poter fare qualche bella cosa da offrire.


La Fatina allora, la prese per mano e la condusse appena dentro al bosco al di la del prato.

Battè per terra con il suo bastone magico ed in quel punto nacque una piantina.


Era una piantina molto bella con le foglie di un bel verde brillante e uno stelo alto sul terreno.

Dopo poco tempo dalla cima della piantina spuntò un fiore.


I suoi petali erano bianchi con delicate sfumature rosate ed era un fiore molto, ma molto, speciale

perchè era fiorito nel pieno dell'inverno quando tutte le piante e tutti i fiori dormono sotto la neve

in attesa della primavera e del sole.



Magdeleine potè raccogliere un mazzetto di quei bellissimi fiori e li portò alla sua mamma che apprezzò

molto il dono e la ringraziò abbracciandola stretta stretta.


Quel fiore, da allora e fino ai giorni nostri, fiorì tutti gli inverni nel periodo natalizio e per questo motivo

fu chiamato La Rosa di Natale.



Fonte:http://sullealidellemozione.forumcommunity.net/?t=53036661&st=15

Nessun commento: