sabato 2 gennaio 2016

Come fare la scopa scacciaguai .Materiali: una piccola...



Come fare la scopa scacciaguai


Materiali: una piccola scopa di saggina, bombolette spray color argento o oro, nastri di stoffa rossi e dorati, forbici, nastro adesivo e alcune decorazioni per la scopa, come fiori, bacche o pupazzetti a tema.


Realizzazione


Dipingete la scopa di saggina con la bomboletta spray e fatela asciugare per 24 ore e poi passate alle decorazioni: potete attaccarci fiori, bacche e rametti con il nastro adesivo che poi andrete a coprire con i nastri di stoffa, oppure applicare un unico grande fiocco rosso alla base della scopa, oppure attaccare dei pupazzetti che ricordano la Befana o altre immagini a tema.


Una volta che avrete decorato la vostra scopa non vi resterà che attaccarla alla porta d’ingresso oppure incartarla con un foglio di nylon che chiuderete con un bel fiocco, e regalarla agli amici come portafortuna dell’Epifania.


La scopa scacciaguai può essere decorata anche con fiori e rami di piante:

è la riproduzione in miniatura della scopa di saggina, quella che usano anche le streghe per intenderci, sulla quale vola anche la Befana per portare i doni ai bambini. la tradizione prevede di appendere la scopetta scacciaguai dietro la porta di casa, oppure in cucina o sopra al caminetto all’inizio di ogni anno, per poi essere sostituita con una nuova all’inizio dell’anno successivo. La scopetta scacciaguai ha il significato simbolico di “spazzare” via i guai e di tenerli lontani, e per questo il luogo ideale nel quale posizionarla è vicino alla porta d’ingresso.

scopetta scacciaguai della Befana


Cosa occorre per fare la scopetta scacciaguai

Una scopetta di saggina, una o due bombolette spray (a seconda della grandezza della scopa) color oro o argento, o in alternativa, una scopetta già colorata d’oro o d’argento. 3 rose rosse di stoffa, 5 rametti di agrifoglio, nastro di stoffa rosso e oro, nastrini rossi, fobici e nastro adesivo.


Come fare la scopetta scacciaguai

Se non avete trovato una scopa di saggina già verniciata color oro o argento, spruzzate con la bomboletta spray una scopetta di saggina e fatela asciugare per circa 24 ore; fissate alla base della scopa (dove iniziano i rami di saggina) i rametti di agrifoglio e le tre rose, fissandoli con il nastro adesivo, che poi andrete a coprire con il grande nastro di stoffa rosso e oro. Continuate a decorare la vostra scopetta a piacimento, inserendo tra i rami di saggina i nastrini rossi.



Come fare la calza della Befana


Il materiale migliore per confezionare una calza della Befana è sicuramente il pannolenci. Procuratevene di diversi colori (lo trovate con facilità in una qualunque merceria) e mettetevi all’opera per rendere il giorno della Befana davvero speciale. Disegnate su un foglio una calza, ritagliate lungo i bordi e poi riportate il disegno sul rovescio del pannolenci. Ora fate la stessa operazione voltando il disegno di carta e ritagliate nuovamente. In alternativa potete utilizzare una calza da uomo per disegnare la forma della calza della Befana, lavorando sempre sul rovescio del pannolenci.


Ora prendete i due pezzi ottenuti e fateli combaciare (sempre al rovescio), quindi cucite lungo i bordi, lasciando aperta la parte superiore. Se non siete bravi con ago e filo, potete incollare i bordi, facendo attenzione a non usare troppa colla per non togliere spazio all’interno della calza. Volendo, potete decorare la calza della Befana con un piccolo albero di natale, una stella o qualunque altro simbolo vi suggerisca la vostra fantasia, utilizzando pezzi di pannolenci di colori diverso.


Si può utilizzare anche una sciarpa colorata che non utilizzate più: l’effetto sarà diverso, ma il risultato è il medesimo.

Altra calza della Befana

Occorrente:
pannolenci di diversi colori
fili da ricamo
nastro di raso
ago, spilli e forbici
colla per tessuto
cartamodelli per la calza e le decorazioni
caramelle

Step by step
Piegare in due il pannolenci e, con gli spilli, fissarvi il cartamodello della calza.
Con le forbici, ritagliare il contorno della calza.
Ripiegare di circa 4 cm il bordo superiore della calza, del panno sopra e di quello sotto, e fissarla con gli spilli.
Con il filo da ricamo, cucire insieme le due parti della calza lungo il bordo, eseguendo dei punti diagonali di mezzo centimetro.
Far passare il nastro di raso all'interno dei risvolti e passarlo all'esterno.
Fissare i risvolti con il filo da ricamo.
Creare un bel fiocco con le estremità del nastro di raso che escono dai risvolti.
Ritagliare le decorazioni di pannolenci, utilizzando gli stampi ricavati dal cartamodello.
Creare un pupazzo di neve, incollando, con la colla da tessuto, gli occhi, il naso, la bocca e una sciarpa rossa.
Scegliere come disporre le decorazioni e poi fissarle sulla calza con la colla per stoffa.
La calza della Befana è pronta: riempirla di caramelle secondo i propri gusti.

















Nessun commento: