mercoledì 2 dicembre 2015

Come prepararsi alle abbuffate natalizie.Dicembre non è decisamente il mese migliore per...


Come prepararsi alle abbuffate natalizie.Dicembre non è decisamente il mese migliore per mettersi a dieta. Anche i più volenterosi tra voi troveranno davvero difficile resistere alle mille leccornie disponibili nei giorni di festa. Ci sono poi una decina di giorni, quelli che vanno dalla Vigilia alla Befana, nei quali in media si assume il doppio delle calorie rispetto agli altri giorni dell’anno.


Che fare? Rassegnarsi a prendere qualche chilo di troppo che impiegheremo mesi a buttar giù? Con qualche piccola accortezza, come vedremo, è possibile evitare l’effetto “tacchino”. Basta agire d’astuzia e giocare d’anticipo. Questi sono i giorni perfetti per ‘allenare’ il corpo agli eccessi del Natale e difendersi dall’ingrassamento. Niente paura: non si tratta di diete drastiche, ma solo di far proprio uno stile di vita il più salutista possibile che metterà il nostro organismo nella migliore condizione per bruciare anche qualche eccesso (doveroso, ci mancherebbe!).

Colazione - Chi ben comincia è a metà dell’opera non è un modo di dire, quando si parla di cibo. Deve essere un rito piacevole e irrinunciabile. Va ben bilanciata tra carboidrati, proteine e frutta: se ben consumata riduce notevolmente la fame nel pomeriggio e la sera, quella ‘amica’ dei cuscinetti adiposi. Digiunare al mattino è la cosa più sbagliata che si può fare per tenersi in forma: il corpo richiederà sempre più zuccheri nel corso della giornata, favorendo un accumulo poi molto meno spendibile.

Frutta e verdura - Le nostre principali alleate per la salute e la forma fisica si chiamano frutta e verdura. L’inverno non offre frutta invitante come l’estate ma ci si può dedicare alle spremute, al kiwi, alle mele e alle pere, ai frutti di bosco e alla melagrana. Sì a tutte le verdure, da mangiare preferibilmente crude: aumentano il senso di sazietà e sono ricchi di sali minerali


Il moto - Un altro prezioso alleato della nostra forma fisica è il movimento. Anche se fa freddo e siete dei gran pigroni dovete trovare un po’ di tempo libero tutti i giorni. Meglio attività sportive quali il nuoto, la corsa oppure corsi in palestra, se le attività di gruppo vi risultano più gradevoli. In alternativa, una passeggiata di buon passo (almeno 25-30 minuti) ed evitate di prendere la macchina per ogni minimo spostamento.

Riposo – Il riposo è un altro prezioso alleato della salute e della dieta. E’ stato dimostrato anche da recenti ricerche che un sonno regolare, di circa 7 o 8 ore per notte, favorisce la regolazione del metabolismo del nostro corpo. Dormire poco e male, favorisce la fame (notturna e diurna) e l’accumulo di peso, specie nel giro-vita. Un buon ritmo sonno-veglia è l’anticamera del benessere e della forma fisica.


Acqua - Il miglior alleato per la forma fisica è bere acqua, naturale. E’ la “bibita” migliore che ci sia: i dietologi la consigliano anche con qualche goccia di succo puro di limone, per darle un sapore gradevole (e favorire dei benefici effetti della vitamina C). Anche in inverno l’idratazione è fondamentale e aiuta l’eliminazione delle ritenzione idrica che crea l’antiestetica pelle a buccia d’arancia.


Piatti piccoli - Se vogliamo mangiare un po’ meno in vista delle abbuffate dei prossimi giorni, un buon trucchetto può essere quello ….ottico! Provate a servire pranzo e cena in piatti più piccoli, ad esempio quelli che usate per il contorno o il dessert: l’occhio sarà ingannato perché vedrà il piatto ricolmo ma, di fatto, la porzione e le calorie ingurgitate saranno inferiori a quelle di un normale piatto di portata.


Calorie - Il modo migliore per ingrassare è…contare le calorie! Non è uno scherzo. E’ stato dimostrato che l’ansia da cibo, la conta ossessiva delle calorie e il controllo eccessivo delle etichette degli alimenti non favoriscono un sano rapporto con il cibo. Risultato? Dopo un iniziale dimagrimento, scatta il senso di frustrazione e il rifugio sui ‘confort-food’ (dolci, junk-food)


Tisane - Come per l’acqua, anche le tisane posso essere delle valide alleate per la nostra linea. Complice il freddo di questi giorni, che favorisce l’assunzione di bevande calde, le tisane possono essere utili non solo per rilassare, ma anche per sgonfiare e depurare l’organismo. In commercio ce ne sono moltissime: al finocchio, alla menta piperita, ai frutti rossi. Chiedete al vostro erborista di fiducia quella che fa al caso vostro!   


La 'schiscetta' - Uno dei motivi per cui è difficile mantenere un regime alimentare rigoroso è il pranzo fuori casa negli orari di lavoro: la fretta, le necessità di non spendere troppo, la golosità immediata a volte spinge al consumo di pasti malsani (panini, brugers, fritti, piatti precotti). Investite a dicembre un po’ della vostra energia nel prepararvi a casa un sano pasto (la cosiddetta 'schiscetta') da consumare in ufficio. Ne guadagnerà la salute, e il portafogli.

Selezionare - Ultima ‘dritta’: se volete davvero evitare di metter su anche solo un chiletto sotto le feste, dovete essere selettivi e non cedere ai proponimenti. Il consiglio è quello di scegliere 3 pasti tra la Vigilia e Capodanno (quelli per voi più significativi) durante i quali concedersi ciò che piace, per godersi serenamente le feste senza sensi di colpa. Il rigore alimentare è importante, ma anche la gioia di gustarsi una bella tavola imbandita con amici e parenti.


Fonte:yahoo.com/



Nessun commento: