sabato 15 agosto 2015

Quando gli opposti s'incontrano, l'anima è in...


Quando gli opposti s'incontrano, l'anima è in sintonia con tutto ciò che la circonda: di colpo, senza saperlo, il mondo degli oggetti si è unito a noi, facciamo incontri inimmaginabili, avvertiamo profumi, sensazioni; l'esterno si collega alla nostra interiorità. La felicità trabocca dall'anima e si riversa su tutto ciò che c'è intorno. Essere spontanei e naturali. Facciamo spesso, appena possiamo, le cose che ci piacciono, che ci coinvolgono. E stiamo alla larga da tutte quelle persone che invadono il nostro spazio, che ci costringono ad una vita piatta e spenta.


Raffaele Morelli

Nessun commento: