lunedì 31 agosto 2015

LO SAPEVI CHE IL CIOCCOLATO CI RENDE INTELLIGENTI? Il cibo che amiamo ci...


LO SAPEVI CHE IL CIOCCOLATO CI RENDE INTELLIGENTI?

Il cibo che amiamo ci fa bene: quando qualcosa ci piace particolarmente, ci convinciamo che non fa male alla nostra salute. Ma a volte potrebbe essere davvero così e la scienza, in questo caso, viene incontro alla nostra golosità. Secondo uno studio apparso sulla rivista “Neurology”, il cioccolato farebbe bene al cervello. Una notizia che cambia la vita a parecchi golosi. Lo studio, portato avanti da un gruppo di ricercatori guidati da M.Farzaneh Sorond , neurologo del Brigham and Women Hospital, dimostra proprio i benefici del cioccolato.



FAVORISCE LA CIRCOLAZIONE CEREBRALE


Del suo effetto benefico sullo stress e contro l'ansia, già si sa. Come del potere antiossidante e, in alcuni casi, della sua influenza positiva sul colesterolo, ma ora è stato scoperto che il cioccolato influirebbe sull'intelligenza, o meglio sulla circolazione cerebrale. La ricerca è stata condotta su 60 pazienti anziani con disturbi della circolazione sanguigna cerebrale e ha mostrato che due tazze di cioccolata calda al giorno per 30 giorni portano a un picco di memoria e ad un aumento della capacità di pensiero e concentrazione del 30%.


OCCHIO ALLE CONTROINDICAZIONI


"Le aree del cervello che lavorano maggiormente hanno anche bisogno di più carburante - ha spiegato il ricercatore in un'intervista a ABC News – Le persone che hanno un flusso ematico cerebrale compromesso possono davvero avere benefici dal cacao, perché fornisce loro l'energia di cui hanno bisogno". Attenzione, ovviamente, a non abusarne, soprattutto se si è affetti da diabete o ipertensione. Esistono, comunque, anche altre soluzioni zuccherine che contengono meno grassi e contribuiscono aumentare il flusso di sangue al cervello. Una dieta sana e la giusta attività sportiva aiutano, ovviamente, in questo senso...Ma di certo non soddisfa come un morso a una buona barretta di cioccolata.




yahoo.com/

Nessun commento: